delete

Derattizzazione Industria Alimentare ...

Derattizzazione Industria Alimentare  – come effettuarla – qual’è la normativa   Problemi sanitari, danni economici ma anche danni di immagine rappresentano presupposti più che sufficienti per bonificare un ambiente di lavoro o comunque un ambiente frequentato da persone o animali. La pianificazione di un intervento deve tener conto degli aspetti ecologici e dell’impatto sull’ambiente e pertanto non può prescindere dall’applicazione della lotta integrata a basso impatto ecologico. Molteplici sono le realtà interessate dalla presenza di topi e ratti...
delete

Decreto Biocidi – derattizzazione ...

Decreto Biocidi – derattizzazione ecologica Ministero della Salute DECRETO 11 marzo 2010 Attuazione della direttiva 2009/84/CE, recante modifica della direttiva 98/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 febbraio 1998, relativa all’immissione sul mercato dei biocidi, al fine di procedere all’inclusione della sostanza attiva fluoruro di solforile nell’allegato I della direttiva. (10A06552) (G.U. Serie Generale n. 122 del 27 maggio 2010) Art. 2 1. I presidi medico-chirurgici autorizzati anteriormente alla data di entrata in vigore del...
delete

Derattizzazione Ecologica

La CleanEco, per la derattizzazione ecologica, si avvale del SISTEMA EKO per risolvere ecologicamente il problema dei ratti e dei topi. Tale procedura viene svolta in maniera assolutamente naturale, garantendo all’utente finale igiene e sicurezza in quanto non usa veleni, colle o sostanze nocive. Il Sistema Ekomille è sicuro e sperimentato, garantisce il monitoraggio degli ambienti e la cattura massiva di topi e ratti. Frutto di molti anni di studi, ricerche e sperimentazioni che hanno coinvolto lo zoo e l’Università La Sapienza di Roma. Vantaggi Sistema Eko...
delete

Derattizzazione Carta d’identità B...

Derattizzazione carta di identità biologica ratti Rattus norvegicus Berken o Ratto grigio o Surmolotto o Ratto di fogna: vive in tane sotterranee, ama gli ambienti umidi, nuota bene e, seppur onnivoro, predilige alimenti di origine animale. Sospettoso verso nuovi oggetti. Non è molto abile nell’arrampicarsi.   LUNGHEZZA CORPO: 19÷28 cm LUNGHEZZA CODA: 15÷22 cm PESO: 275÷450 gr MUSO: arrotondato ORECCHIE: piccole con peluria CODA: scura sopra e chiara sotto OCCHI: piccoli VISTA: scarsa-daltonico ODORATO-GUSTO-UDITO-TATTO: eccellenti COLORE: grigio/marrone DEIEZIONE: a...